Liceo Scienze Umane Opz. Economico-Sociale
            Scuola Paritaria (Decreto N° 1164 del(22/12/2010)            
Istituto Professionale Servizi Socio-Sanitari
 Scuola Paritaria (Decreto N° 1091 del 20/06/2014) 
E
ntrambi i percorsi con Orientamento Sportivo

ISTITUTO TECNICO PER ATTIVITA’ SOCIALI

“B. Pascal”

V O G H E R A    PV

 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

ANNO SCOLASTICO 2016/2017

CLASSE  QUINTA Professionale Servizi Socio Sanitari

CONSIGLIO DELLA CLASSE

Prof.ssa

Rossotti Luciana

Coordinatore Scolastico

Prof.ssa

Antonuccio Daniela

Docente

Prof.ssa

Calcaterra Chiara Maria

Docente

Prof.

Fazi Riccardo

Docente

Prof.

Granata Don Mario

Docente

Prof.

Mangiarotti Marco

Docente

Prof.ssa

Novelli Vera

Docente

Prof.ssa

Vinetti Ylenia

Docente

Prof.ssa

Romagnese Federica

Docente

Prof.

Lugano Luca

Docente

Prof.ssa

Vaccari Maria Grazia

Docente

Prof.ssa

Zambianchi Viviana

Docente


Voghera, 15 maggio 2017


INDICE DEL DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

 

  • Profilo dell’indirizzo e mappa delle competenze
  1. Profilo della classe
  2. Obiettivi raggiunti
  3. Attività didattiche
  4. Metodologie didattiche e strumenti per la valutazione
  • Allegati
  1. Programmi disciplinari
  2. Simulazione I^ prova: 02 febbraio 2017
  3. Simulazione II^ prova: 21 febbraio  2017
  4. Simulazione III^ prova: 15 febbraio  2017
  5. Simulazione III^ prova: 15 marzo  2017
PROFILO DELL'INDIRIZZO 

Istituto professionale per i servizi socio-sanitari

I percorsi degli istituti professionali hanno l’obiettivo di far acquisire agli studenti competenze basate sull’integrazione tra i saperi tecnico-professionali e i saperi linguistici e storico-sociali, da esercitare nei diversi contesti operativi di riferimento.

Il profilo del settore dei servizi si caratterizza per una cultura che consente di agire con autonomia e responsabilità nel sistema delle relazioni tra il tecnico, il destinatario del servizio e le altre figure professionali coinvolte nel processo di lavoro. Tali connotazioni si realizzano mobilitando i saperi specifici e le altre qualità personali coerenti con le caratteristiche dell’indirizzo.

I risultati di apprendimento, attesi a conclusione del percorso quinquennale, consentono agli studenti di inserirsi nel mondo del lavoro, di proseguire nel sistema dell’istruzione e formazione tecnica-superiore, nei percorsi universitari, nonché nei percorsi di studio e di lavoro previsti per l’accesso agli albi delle professioni tecniche, secondo le norme vigenti in materia.

A tale scopo, viene assicurato nel corso del quinquennio un orientamento permanente che favorisca da parte degli studenti scelte fondate e consapevoli.

MAPPA DELLE COMPETENZE

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno:

ü  Riconoscere nell’evoluzione dei processi dei servizi, le componenti culturali, sociali, economiche e tecnologiche che li caratterizzano, in riferimento ai diversi contesti, locali e globali

ü  Sviluppare ed esprimere le proprie qualità di relazione, comunicazione, ascolto e senso di responsabilità nell’esercizio del proprio ruolo di operatore socio-sanitario

ü  Svolgere la propria attività operando in equipe e integrando le proprie competenze con le altre figure professionali al fine di erogare un servizio di qualità alle varie fasce di età

ü  Contribuire a soddisfare le esigenze del destinatario nell’osservanza degli aspetti deontologici del servizio

ü  Applicare le normative che disciplinano i processi dei servizi, con riferimento alla riservatezza, alla salute sui luoghi di vita e di lavoro, alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente e del territorio

ü  Intervenire per la parte di propria competenza nelle diverse fasi e livelli del processo per la produzione della documentazione richiesta e per l’esercizio del controllo di qualità.

1.   PROFILO DELLA CLASSE

Situazione del triennio

 

 

 

 

 

 Esperienze significative maturate dalla classe

La classe, presenta una composizione eterogenea in quanto la maggior parte degli allievi sono entrati a far parte del gruppo classe solo all’inizio del corrente anno scolastico, dopo aver sostenuto l’esame di idoneità alla classe quinta; ciò, comunque:

  • non è stato di impedimento al raggiungimento degli obiettivi prefissati dai “curricula”
  • non ha ostacolato la formazione di un gruppo classe, armonioso e compatto

Nel corso del triennio gli allievi della classe hanno partecipato  ad attività integrative organizzate dalla scuola, sia per quanto riguarda l’area del benessere che quella della cultura e della creatività.

Durante il corrente anno scolastico gli allievi hanno svolto n^ 135  ore di alternanza scuola-lavoro, dal 21 novembre 2016 al 02 dicembre 2016 e dal 04 maggio 2017 al 19  maggio 2017 , presso STRUTTURE SOCIALI DI VOGHERA.

In assenza di docenti D.N.L. in possesso delle necessarie competenze linguistiche e metodologiche all’interno dell’organico dell’istituzione scolastica, non viene attuato alcun progetto in lingua straniera.

 

Composizione della classe

La classe, giunta al termine del triennio, si compone di 21 elementi, di cui 7 studenti e 14 studentesse.

 

Stabilità del corpo docenti nel triennio

Cognome

Nome

Materia

Continuità dall’anno scolastico

Romagnese

Federica

Lingua e lett.italiana/Storia

2016/17

Calcaterra

Chiara Maria

Psicologia Generale ed Applicata

2016/17

Zambianchi

Viviana

Inglese

2016/17

Lugano

Luca

Scienze Motorie e Sportive

2016/17

Mangiarotti

Marco

Diritto e legislazione socio-sanitaria

2016/17

Fazi

Riccardo

Tecnica

amministrativa

2016/17

Vinetti

Ylenia

Igiene e cultura medico-sanitaria

2016/17

Vaccari

Maria Grazia

Educazione musicale

2014/15

Granata

Don Mario

Religione

2015/16

Antonuccio

Daniela

Lingua straniera 2

2015/16

Novelli

Vera

Matematica

2015/16

 

Variabili che hanno influito sul lavoro della classe in positivo o in negativo (partecipazione, impegno, rapporti con le famiglie, assenze docenti)

L’istituto ha avviato il corso professionale solo a partire dall’anno scolastico 2014/15.

I rapporti con le famiglie sono stati tenuti con continuità dal Consiglio della Classe, attraverso il coordinatore didattico, e dai singoli docenti portando sempre a risultati positivi.

Le scarse assenze dei docenti non hanno influito sull’andamento didattico della classe.

 

Tempi programmati ed effettivi per singola disciplina

Ore di lezione

Programmate per l’intero anno scolastico

Effettuate
al 15 maggio

Religione

33

30

Lingua e lett. Italiana

132

121

Storia

66

60

Lingua straniera 1 – inglese

99

90

Psicologia generale ed applicata

132

120

Diritto e legislazione socio-sanitaria

99

90

Igiene e cultura medico-sanitaria

132

120

Lingua straniera 2 – spagnolo

99

91

Tecnica amministrativa

66

62

Educazione musicale

33

30

Scienze motorie e sportive

66

60

Matematica

99

90

2.   OBIETTIVI RAGGIUNTI

Obiettivi trasversali raggiunti:

da tutti

dalla maggioranza

da alcuni

Acquisizione di un metodo scientifico di studio:

 

Saper risalire alle cause che hanno generato un fenomeno

 

X

 

Saper riconoscere in situazioni diverse la presenza di problemi comuni

X

 

 

Saper identificare le diverse soluzioni date ai problemi individuali

 

 

X

Saper programmare i propri impegni quotidiani in vista del conseguimento di risultati attesi in tutte le discipline

 

 

X

Sviluppo delle capacità di comunicazione:

 

Saper comprendere ed utilizzare in modo appropriato il linguaggio specifico delle discipline studiate

 

 

X

Saper tradurre da un codice ad un altro

 

 

X

Saper organizzare le informazioni rilevate

 

 

X

Saper riconoscere le implicazioni e saper proporre i significati impliciti in modo chiaro, anche se lineare

 

 

X

Potenziamento del senso di responsabilità personale, dell’autonomia e della socializzazione:

 

Sapersi assumere le responsabilità di esprimere le proprie idee

X

 

 

Saper lavorare attivamente nel gruppo, senza sfruttare la fatica altrui

 

X

 

Saper dimostrare disponibilità verso i compagni, soprattutto se in difficoltà

 

X

 

Saper commisurare i risultati attesi alle proprie capacità e alla quantità e alla qualità dell’impegno profuso nello studio

 

 

X

 

 Obiettivi specifici disciplinari 

Si rinvia all’allegato B, dove gli obiettivi specifici disciplinari costituiscono la premessa di ogni programma.

3.   ATTIVITA’ DIDATTICHE

3.1

Contenuti delle singole discipline:  ( allegato B )

 

 3.2 Attività di potenziamento e recupero 

  •  Simulazioni di terza prova

Discipline: Scienze Motorie e Sportive, Tecnica Ammnistrativa, Lingua straniera 1, Psicologia generale & applicata
                                                                                                           
data: 15/02/2017

Discipline: Scienze Motorie e Sportive, Tecnica Amministrativa, Lingua straniera 1, Psicologia generale & applicata

data: 15/03/2017

  • Simulazioni di prima prova

Disciplina: Italiano
                                                                              
data:02/02/201

                                                                                                     

Le prove sono state effettuate secondo modalità analoga alla prova d’esame.

 

  • Simulazioni di seconda prova

Disciplina: Igiene e cultura medico-sanitaria                                        

data:21/02/2017 
                                                                                                     

Le prove sono state effettuate secondo modalità analoga alla prova d’esame.

 

4 METODOLOGIE DIDATTICHE E STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE

4.1  Metodologie didattiche

Materie

Lezioni frontali partecipate

Lezioni interattive

Problem solving

Lavori di gruppo

Discussioni

Attività di laborat.

Religione

x

x

x

Lingua e lett. italiane

x

x

x

Storia , citt. e cost.

x

x

x

  

Lingua straniera – inglese

x

x

x

Psicologia gen e appl.

x

x

x

x

x

Diritto e leg.socio-san.

x

x

x

Igiene e cult.med.-san.

x

x

x

x

Tecn.amm.

x

x

x

Ed.musicale

x

x

x

x

Lingua straniera 2

x

x

x

Sc.mot. e sport.

x

x

x

Matematica

x

x

x

 

4.2  Strumenti didattici utilizzati

(indicare:    0= mai        1= talvolta       2= spesso       3= sistematicamente

Religione

Lingua e lettere italiane

Storia c. e cost.

Lingua straniera 1 – inglese

Psicologi a  generale ed applicata

Diritto e legislazione socio-sanitaria

Igiene e cultura medico-sanitaria

Lingua straniera 2 - spagnolo

Matematica

Educazione musicale

Tecnica amministrativa

Libro di testo

0

3

3

3

3

3

3

3

3

0

3

Dispense o appunti

3

1

1

1

1

1

1

1

1

3

1

Materiale

  • Cass. audio
     

1

         

3

 
  • Giorn. Riviste
 

1

1

   

1

1

       
  • Video cass.

1

                   
  • Pagine Web
                     

Cd-rom

                 

3

 

Laboratori

                 

3

 

Laboratori PC

                     

 


4.3  Modalità di verifica

(indicare il numero di prove effettuate nell’anno)

 

Religione

Lingua e lettere italiane

Storia  c. e cost.

Lingua straniera 1– inglese

Psicologi a generale ed applicata

Diritto e legislazione socio-sanitaria

Igiene e cultura medico-sanitaria

Tecnica amministrativa

Lingua straniera 2 – spagnolo

Educazione musicale

Matematica

Scienze motorie e sportive

Interrogazione

4

4

4

4

4

4

4

4

4

4

4

0

Interrogazione breve

                       

Produzione di testi

1

4

 

4

4

 

4

4

4

     

Prove strutturate

     

2

2

   

2

     

4

Prove semistrutturate

                       

Risoluzione di problemi

                   

4

 

Costruzione di modelli

                       

Lavori di gruppo

                       

Prove pratiche

                     

4

Prove di laboratorio

                       

Quesiti a risposta aperta

     

2

2

   

2

     

2

 

 

4.4  Misurazione del grado di apprendimento

La corrispondenza fra voti e livelli di conoscenza è stata determinata secondo la seguente griglia di valutazione approvata da Collegio Docenti e inserita nel P.O.F.

Molto negativo

Conoscenze

Competenze

Capacità

Voto

Nessuna conoscenza o conoscenze molto scarse

Non riesce ad applicare le sue conoscenze e commette gravi errori

Non è capace di effettuare alcune analisi e sintesi. Non ha autonomia di giudizio e valutazione

1-3

Insufficiente

Conoscenze

Competenze

Capacità

Voto

Frammentarie e piuttosto superficiali

Riesce ad applicare le conoscenze in compiti semplici, ma commette errori anche gravi nell’esecuzione

Effettua analisi e sintesi solo parziali ed imprecise.  Sollecitato e guidato effettua valutazioni non approfondite

 4

Prossimo alla sufficienza

Conoscenze

Competenze

Capacità

Voto

Superficiali e non del tutto complete

Commette qualche errore non grave nell’esecuzione di compiti piuttosto semplici

Effettua analisi e sintesi ma non complete e approfondite. Guidato sintetizza le conoscenze acquisite ed effettua semplici valutazioni


Sufficiente

Conoscenze

Competenze

Capacità

Voto

Sufficienti, ma non approfondite

Applica le conoscenze acquisite ed esegue compiti semplici senza fare errori.

Effettua analisi e sintesi complete, ma non approfondite. Guidato riesce ad effettuare valutazione anche approfondite

6

Discreto

Conoscenze

Competenze

Capacità

Voto

Complete ed abbastanza approfondite

Esegue compiti complessi e sa applicare i contenuti e le procedure, ma commette qualche errore non grave

Se aiutato effettua analisi e sintesi complete. Effettua valutazioni autonome parziali

7

Buono

Conoscenze

Competenze

Capacità

Voto

Complete, approfondite e coordinate

Esegue compiti complessi e sa applicare i contenuti e le procedure, ma commette qualche imprecisione

Effettua analisi e sintesi complete e approfondite. Valuta autonomamente anche se con qualche incertezza

8

Ottimo/Eccellente

Conoscenze

Competenze

Capacità

Voto

Complete, approfondite, coordinate, ampliate e personalizzate

Esegue compiti complessi, applica le conoscenze e le procedure in nuovi contesti e non commette errori

Coglie gli elementi di un insieme, stabilisce relazioni, organizza autonomamente le conoscenze e le procedure acquisite. Effettua analisi e sintesi complete e approfondite. Effettua valutazioni autonome e complete, approfondite e personali.

9-10

 

 

4.5  Criteri di attribuzione del credito scolastico (D.M n°42 del 22/05/2007)

 

Elementi di valutazione

Valore

Corrispondenza

Punti

MEDIA DEI VOTI

M = 6    punti 4-5

6<M≤ 7  punti 5-6

7<M≤ 8   punti 6-7

8<M≤ 10   punti 7-9

Valorizzazione  della media dei voti

Media > 0,4 = 0,50 punti

  • Partecipazione attività integrative (volontariato, attività sociali, animazione in comunità)
  • Tirocinio extracurricolare
  • Partecipazione ad attività musicali (cori, bande musicali)
  • Partecipazione attività sportive non retribuite

≥   50 ore  =  0,20 punti

≥ 100 ore  =  0,40 punti

≥ 150 ore  =  0,60 punti

  • Partecipazione progetti extracurriculari
  • Titoli di studio che attestino competenze aggiuntive e/o complementari al corso di studio
  • Partecipazione a corsi estivi all’estero con merito certificato

Sufficiente = 0,10 punti

Discreto    = 0,20 punti

Buono       = 0,30 punti

  • Partecipazione alle attività sportive  organizzate dall’Istituto (comprese le visite d’istruzione a carattere sportivo)

Sufficiente = 0,10 punti

Discreto    = 0,20 punti

Buono       = 0,30 punti

  • Esami ECDL superati

  • Esami Trinity superati (o altre certificazioni di lingua straniera)

0,20  punti per esame

0,30  punti per esame   

T O T A L E

Arrotondamento al punteggio superiore

se la frazione   è   ≥  0,5

 

Punteggio attribuito

Classe 3^

Punteggio attribuito
Classe 4^

CREDITO SCOLASTICO TOTALE