Liceo Scienze Umane Opz. Economico-Sociale
            Scuola Paritaria (Decreto N° 1164 del(22/12/2010)            
Istituto Professionale Servizi Socio-Sanitari
 Scuola Paritaria (Decreto N° 1091 del 20/06/2014) 
E
ntrambi i percorsi con Orientamento Sportivo

Disponibilità da parte della Scuola nei confronti degli alunni, al fine di aiutarli a crescere sia sotto il profilo morale che intellettuale, creando così i presupposti per un loro successo scolastico

Il numero medio di allievi per ogni classe; grazie alla presenza di un numero ridotto di allievi per classe, l’Istituto “B.Pascal” è in grado di mettere in atto in ogni momento quelle strategie di rinforzo che vengono catalogate con il nome di empowerment, oltre all’adozione di strumenti efficaci per il recupero di competenze pregresse o anche solo per garantire allo studente in difficoltà di mettersi al passo rispetto ai suoi compagni (recupero in itinere in orario extracurricolare, assegnazione di esercizi personalizzati).
Lempowerment si pone come obiettivo quello di trasformare l’alunno da passivo strumento di processi definiti altrove a soggetto creativo e partecipe, con un altro grado di autonomia e autostima. 

Sono in media le visite guidate della durata di un giorno che i docenti dell’Istituto “B.Pascal” ogni anno organizzano al fine di promuovere negli alunni una maggiore conoscenza del proprio paese, dal punto di vista artistico, culturale, economico ed industriale. In questo numero rientrano anche i viaggi finalizzati allo svolgimento di specialità sportive tipiche, sia le attività genericamente intese come sport alternativi (trekking, golf, adventure park, rafting). L’istituto, da alcuni anni, in virtù dell’autonomia scolastica e della quota locale del curricolo, ha assunto un orientamento sportivo, attribuendo di conseguenza notevole importanza a tutto ciò che ruota intorno allo sport.

Sono le lingue straniere (inglese e spagnolo) che gli allievi del Liceo delle Scienze Umane studiano durante i cinque anni di corso; gli obiettivi legati allo studio delle lingue straniere sono essenzialmente due: il primo è quello della formazione e della crescita personale, un’esigenza per allargare gli orizzonti tuffandosi in una cultura che viene capita meglio con la sua lingua tradizionale. Il secondo obiettivo è quello della crescita professionale, si potrà sfruttare l’occasione per un’opportunità di lavoro estero, una crescita di carriera o una missione temporanea dell’azienda.